Ecommerce Herbalife

HerbalifeHerbalife è un’azienda che utilizza i sistemi di distribuzione di network marketing. In Italia questa tipologia di distribuzione non è ancora molto diffusa per la vendita, ma sicuramente prenderà piede. Non tutti i network marketing sono uguali, Herbalife è uno dei migliori per serietà e organizzazione. Questo modello permette ai distributori di ottenere guadagni sia dalla vendita che da commissioni sulle vendite dei cosiddetti distributori in downline. Questo modello è sia un sistema equo che meritocratico per chiunque. . Herbalife Italia S.p.A. è iscritta ad organi di tutela del Consumatore come AVEDISCO e Federsalus.
Herbalife è fornitore nutrizionale di atleti come Messi e Ronaldo, la Federazione italiana nuoto, Tania Cagnotto ecc.
Un marchio che attraverso la qualità e l’ innovazione scientifica, ha saputo promuovere i propri prodotti per merito. Oggi di ecommerce che vendono prodotti Herbalife ce ne sono molti, ma noi di Ecommerce B2C abbiamo voluto analizzarne uno in particolare. Al contrario degli altri ecommerce nel nome del dominio non nasconde nessuna H e nessuna Hlife, dieta ecc.
herbalife dietaSi chiama Benessere Oggi (Responsive Design), ed è un ecommerce unico per le sue caratteristiche. Le voci di menu, indicano al cliente già da subito quali prodotti possono essere di suo interesse, grazie anche ad una tendina che al mouse over permette di vedere sottosezioni e prodotti. Quindi un utente già da una prima scollata di mouse può individuare la categoria che fà al caso suo come ad esempio Colazione Equilibrata, sotto la quale troverà due sottocagorie, Kit colazione equilibrata e prodotti colazione, contenenti i prodotti. Va comunque visto per capire la cura con cui è stata studiata la navigazione e l’usabilità, e la semplicità con cui si riesce a trovare il prodotto adatto alle proprie esigenze

Ogni sezione ha un header rappresentativo, un contenuto che introduce i prodotti della sezione, i prodotti, ed un contenuto che chiude la pagina, che spiega nel dettaglio a cosa servono, e quali sono le proprietà. Possiamo cosi accedere ai sottolivelli e alla scheda prodotto.

La scheda è curata nei minimi dettagli, proprio perchè è li che si gioca l’acquisto, o la messa nel carrello. Confido che dopo averne letti un pò li avrei acquistati tutti, incredibile.

In generale, un ecommerce unico nel suo genere e con molti contenuti anche riguardanti Herbalife, la scienza dei prodotti, la nutrizione Herbalife, e le testimonianze dei campioni che si nutrono quotidianamente con i prodotti Herbalife.

Si aggiunge il blog che da informazioni generali sulla nutrizione, su come usare i prodotti in alternativa ai pasti classici ecc.

Un ecommerce che punta molto sui prodotti ma anche su fare informazione corretta ed equilibrata cosi da mixare call to action a contenuti. Questo è molto interessante specialmente per i prospect che ancora non conoscono i prodotti e vogliono avere informazioni aggiuntive.

eCommerce B2c in Italia cresce ma stenta a decollare, in usa cresce il Mobile.

La fotografia di Netcomm in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano descrive che il settore ecommerce sopratutto abbigliamento e turismo sono in aumento non ostante la persistente difficoltà per l’economia italiana.

Il fatturato stimato per il 2013 è di 11,2 miliardi di euro facendo registrare un aumento rispetto all’anno precedente del 17%, risultato apprezzabile, ma ancora scarso rispetto alla compagine europea. Ecommerce europe infatti ha stimato un incremento complessivo delle vendite online per il 2012 del 22% ed un fatturato complessivo di oltre 305 miliardi di euro.

Negli Stati Uniti invece arrivano dati interessanti da comScore che confermano come il mobile ecommerce abbia raggiunto a fine 2012 l’ 11% sulle vendite complessive online per un fatturato di 18,6 miliardi di dollari. L’ ecommerce mobile in U.S.A nel 2010 era il 3% delle vendite online. Il report elaborato da BI Intelligence rileva come uno dei driver dello shopping online in mobilità sia tutt’ora quello dei coupon, con un numero di utenti pronti ad utilizzarli per fare acquisti sul Web destinato a salire oltre quota 53 milioni l’anno entro il 2014.

Questi dati dimostrano come la progettazione di un ecommerce responsive design sia sempre più una esigenza e sempre meno un lusso, ed avrà un impatto positivo, per chi ne farà uso, nei prossimi anni sulle vendite online.

Micropersuasione dai giganti della Comunicazione

Io sono un fan di booking.com, un sito web di prenotazione di hotel. Devo acora vedere un sito che usa delle strategie di persuasione migliori di loro, devono averlo come valore nel DNA aziendale.

Con oltre 300.000 prenotazioni al giorno booking.com può essere usato come punto di riferimento se si vogliono implementare strategie di persuasione di successo. Continua a leggere “Micropersuasione dai giganti della Comunicazione”

Ecommerce o commercio elettronico, riusciranno le piccole imprese a competere?

I recenti dati del settore digital in italia mettono in evidenza che siamo all’inizio di una nuova fase. I nuovi compratori stanno aumentando notevolmente, e le imprese stanno iniziando ad affrontare il tema dell’ internazionalizzazione. Nella storia italiana l’ ecommerce ha avuto diverse fasi, inizialmente si sono affacciate a questo mercato solo quelle società di servizi che sviluppano la maggior parte del proprio business attraverso un sito web ed Internet (pure player) rivolgendosi ad un consumatore tecnologico, poi si sono affermati i modelli multicanale o Click & Mortar dove il consumatore poteva acquistare sia attraverso la distribuzione tradizionale che digitale.

Continua a leggere “Ecommerce o commercio elettronico, riusciranno le piccole imprese a competere?”